Biografia – Chi è Souad Sbai

Biografia

Souad Sbai è nata in Marocco ma cittadina italiana dal 1981, si laurea in Lettere con una tesi sul diritto islamico presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

Anni dopo, nell’anno accademico 2004-2005, consegue il dottorato di ricerca in alta formazione europea e del Mediterraneo con la tesi Diritti delle donne e associazionismo femminile nei Paesi del Maghreb presso la Seconda Università degli Studi di Napoli.

Negli anni ha tenuto corsi master e seminari sui temi dei diritti delle donne, dell’infibulazione e dell’immigrazione ed integrazione.

È membro di Italian Diplomatic Academy, ente di formazione italiano accreditato come NGO affiliata al Dipartimento di Pubblica Informazione delle Nazioni Unite.

Dal 2017 e’ Vice Presidente dell’Istituto Armando Curcio ( IAC ) e docente della cattedra di Diritto dei Paesi Islamici.

Attività giornalistica

Dal 1990 al 1995 è stata inviata speciale della rivista marocchina Urbain rurale e dal 1994 al 1998 è stata responsabile delle relazioni pubbliche del mensile Oltre. Diviene opinionista dei quotidiani Avvenire e L’Occidentale, nonché, dal 2004 al 2005 collaboratrice del programma televisivo sull’immigrazione Un Mondo a Colori di Rai Educational-Raitre. Souad Sbai è caporedattore di almaghrebiya.it e di almaghrebiya.com, portali in lingua araba e lingua italiana, dedicati alle comunità arabe in Italia. Ora è opinionista di Libero, La Nuova Bussola Quotidiana e il Sussidiario.

Attività associazionistica

Sbai si occupa principalmente della condizione delle donne arabe nel contesto dell’immigrazione in Italia denunciando casi di soprusi ai loro danni. Come presidente dell’Associazione della comunità marocchina delle donne in Italia, di cui è presidente dal 1997, nel 2005 è stata chiamata a far parte della Consulta per l’islam italiano, istituita presso il Ministero dell’Interno, per il contrasto al fanatismo e all’estremismo jihadista, di cui in Italia, secondo quanto da lei denunciato, l’UCOII sarebbe simpatizzante.

È promotrice del centro culturale “Averroè” (Roma) per la diffusione delle culture del Mediterraneo.

Nel 2007 è componente della Commissione “Salute e immigrazione”, istituita presso il Ministero della Salute. Dal 2014 è componente dell’Osservatorio contro la violenza sulle donne presso la Regione Lazio. e dal 2015 socio onorario e membro del comitato scientifico dell’associazione Aster Academy International. Nel 2016 e’ relatrice al convegno presso la Camera dei Deputati per l’Associazione Internazionale dei Parlamentari per la Pace.

Attività politica

Alle elezioni politiche del 2008 è stata candidata nel Popolo della Libertà ed eletta (XVI legislatura della Repubblica Italiana) nella circoscrizione Puglia.

Da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne, all’interno del movimento politico di Centro Destra si è spesa anche per promuovere temi legati alla cittadinanza, l’immigrazione e i diritti civili.

Il senatore Raffaele Volpi, vicecapogruppo della Lega Nord al Senato della Repubblica e responsabile del progetto politico della Lega per il Sud, informa che dal luglio del 2014 la Sbai ha aderito alla Lega Noi con Salvini

Premi

  • Rabbiamore, 31 ottobre 2006
  • Premio Ambasciatrice economica del Marocco all’estero, 2007
  • Premio Qualità della Vita, Festa della Famiglia, 6 aprile 2008
  • Premio per difesa delle Donne
  • Medaglia d’oro per i diritti umani, 27 novembre 2009
  • Premio Rotary International, 2010
  • Premio Curcio alla Cultura, 17 aprile 2011
  • Premio Curcio per le Attività Produttive, 23 maggio 2011
  • Premio Controcorrente – Luca Hasdà, 11 ottobre 2011
  • Premio Isimbardi, 21 giugno 2012
  • Premio Consiglio Regionale del Lazio, 20 dicembre 2012
  • Premio Eccellenza femminile, Roma Capitale 2012
  • Premio Eccellenze marocchine nel mondo, 2012
  • Premio Eccellenza femminile, Roma Capitale 2013
  • Premio dell’amicizia Marocco-Italia, 2013
  • Premio Bonifacio VIII, 18 ottobre 2013
  • Premio criminologia.it, 2013
  • Premio Oriana Fallaci, 2014
  • Premio per le donne… dalle donne, 2015
  • Premio letterario Nabokov, 10 gennaio 2016
  • Premio Civitas, 18 aprile 2016
  • Premio Difesa Diritti per la Donna, Fidapa BPW Italy, 17 maggio 2016
  • Premio Curcio per le Attività Creative, 31 maggio 2016
  • Premio Aiuto Sociale e Umanitario, Aster Academy International, 11 giugno 2016
  • Premio Curcio per le Attivita’ Creative, 31 maggio 2017

Opere

  • Souad Sbai, L’inganno. Vittime del multiculturalismo, Edizioni Cantagalli, Siena, 2010, ISBN 88-8272-466-2, ISBN 978-88-8272-466-5, pagg. 248
  • Souad Sbai, Il sogno infranto. La nuova Primavera araba, Armando Curcio Editore, 2012, pagg.223
  • Souad Sbai, Le Ombre di Algeri, Armando Curcio Editore, 2012, pagg. 190
  • Souad Sbai, Da Tunisi a Istanbul. Viaggio nella Primavera mai raccontata, Armando Curcio Editore, 2013, pagg. 255
  • Souad Sbai, Ostaggi dell’Integralismo Armando Curcio Editore, 2014.
  • Souad Sbai, ISIS. Dietro il palcoscenico dell’orrore, Armando Curcio Editore, 2015, pagg.173
  • Souad Sbai, Rachida Un’ Apostata in Italia, Alter Ego Editore, 2017, pagg. 10