Si è tenuto ieri alla Sala Fondazione Primoli a Roma l’incontro ”#Tentazione Jihadismo Radicale”, organizzato dal Centro Studi Averroè. In una sala gremita di pubblico, con la presenza di intellettuali, professionisti e giornalisti, il tema affrontato è stato quello delle infiltrazioni del proselitismo jihadista già nell’età in cui le seconde generazioni (e non solo) sono fra i banchi di scuola. Un panel d’eccezione per questo incontro, l’ennesimo organizzato dal Centro per sensibilizzare e studiare tematiche di grande respiro e portata relative all’estremismo: l’introduzione della giornalista, scrittrice e presidente di Averroè Souad Sbai, alla moderazione il giornalista, analista e scrittore Gianandrea Gaiani, come relatori il prof. Stefano Amodio, il direttore di ImolaOggi Armando Mannocchia, l’avvocato Filippo Adriano Costi, e l’ambasciatrice di Pace Laila Maher.