di Souad Sbai

Una ragazza italiana viene massacrata. Italiana, lo ripeto ancora. Mariam Moustafa, 18 anni infatti è nata e cresciuta ad Ostia fino al 2013, poi si è trasferita a Nottingham con la famiglia, dove studiava Ingegneria al Nottingham College. Ed è a Londra, in Inghilterra che ha trovato la morte dopo un’aggressione brutale da parte di una gang di dieci ragazze: calci, pugni, un pestaggio in piena regola. Poi l’ospedale e la morte. Che però non commuove chi dovrebbe commuovere. Non tocca chi dovrebbe toccare. Non tocca il governo inglese, che pare essere preso da una lentezza mostruosa, quasi sospetta nel condurre indagini che invece dovrebbero essere rapidissime perché il caso è gravissimo.

La famiglia ha spiegato in mille maniere che la polizia sa chi sono le assassine di Mariam ma che per ora non agisce. Perché? Eppure aggressioni a Mariama e alla sua famiglia, spiegano i familiari alle Iene, erano già avvenute. Forse perchè italiani non meritano giustizia? Oppure la signora May è troppo impegnata a sparare fake news sulla Russia e su Putin per interessarsi di una ragazzina di 18 anni massacrata, uccisa da cittadine inglesi? Ci sono morti di serie A e di serie B? Il caso però, tornando a quanto si diceva sopra, non commuove e non tocca nemmeno molti ambienti buonisti in Italia, che quando accade qualcosa ad una ragazza simile a Mariam in Italia, anche per molto meno si stracciano le vesti e gridano al razzismo, alla xenofobia, al fascismo dilagante.

E invece anche qui cautela, qualche parola strozzata, sussurri e non grida come sarebbe giusto. Perché? Non si può denunciare la gravità estrema di quanto accaduto? Una ragazza italiana è morta, massacrata, assassinata in terra straniera. Eppure da Londra e dal Belpaese il silenzio ammanta tutto. Con la sola famiglia a gridare giustizia. Sola, come spesso accade quando la situazione non fa comodo ai censori del pensiero unico radical chic. Razzismo? Visto che nel video sono presenti anche ragazzi di colore che partecipano, il presunto movente razzista mi pare da escludere. Io dico violenza, pura e semplice. Che è qualcosa di più. Strisciante e non così vantaggiosa da denunciare…

da Almaghrebiya.it del 19/03/2018