Da quando in Tunisia sono iniziate, durante la primavera del 2010, le rivoluzioni conosciute come Primavera araba, il mondo le segue e si chiede: sono veramente delle rivoluzioni? È giusto definirle come primavera? A cosa stanno portando queste rivoluzioni? La situazione politica legata alla Primavera araba è in continua trasformazione, mentre l’Occidente fa fatica a giocare un ruolo determinante e l’Oriente, invece, è sospeso tra il fondamentalismo islamico e uno sviluppo democratico sostanzialmente bloccato. Dal suicidio di Bouazizì a Sidi Bouzid fino al faccia a faccia della gioventù turca con il regime di Erdogan in piazza Taksim a Istanbul, il libro di Souad Sbai offre uno spaccato attuale della situazione politica in Medio Oriente e Nord Africa, dove si assiste a una crisi politica con il crollo dei vecchi regimi dittatoriali e l’instaurazione di nuovi soggetti politici.